Il Primo Ministro greco Lucas Papademos riceve l'approvazione del governo su tagli al bilancio che corrispondono al 7% del Pil nei prossimi tre anni e su una ristrutturazione finalizzata a ridurre di €100 mld gli oltre €200 mld di debito detenuto dai creditori privati, atteso il voto del parlamento • Standard & Poor's declassa il merito creditizio di 34 banche italiane tra cui UniCredit a BBB+ da A, Intesa Sanpaolo a BBB+ da A e Banca Monte dei Paschi di Siena a BBB da BBB+, S&P anticipa "una redditività decisamente debole per le banche italiane nei prossimi anni" • La produzione industriale italiana aumenta a dicembre +1,4% da novembre +0,3%, oltre le stime degli economisti +0,5%, anche se i dati del quarto trimestre -2,1% suggeriscono che la terza economia della zona euro è entrata nella seconda recessione dal 2009 • I Btp decennali salgono per la quinta settimana consecutiva, il periodo di recupero più lungo in oltre cinque anni, la prossima settimana il Tesoro vende €4 mld di buoni al 6% con scadenza 2014 • L'euro cala dal massimo di due mesi contro il dollaro, il mercato azionario europeo cala dal massimo di sei settimane e l'azionario Usa registra la prima settimana di perdite del 2012 dopo che i ministri delle finanze europee non hanno concesso il pacchetto di aiuto necessario a prevenire il collasso economico della Grecia

martedì 19 luglio 2011

La valutazione sul debito di cinque stati Usa messa sotto revisione da Moody's

Cinque dei quindici stati americani con valutazione massima di Aaa da parte di Moody's Investors Service potrebbero essere degradati, la loro dipendenza dalle entrate federali li rende vulnerabili a una riduzione del credito nel caso le trattative tra Casa Bianca e Congresso per alzare il tetto del debito dovessero fallire.


L'agenzia di valutazione della capacità creditizia comunica che Maryland, South Carolina, New Mexico, Tennessee and Virginia sono sotto revisione, con un possibile impatto su 24 miliardi di dollari di obbligazioni e debito correlato.

Moody's il 13 luglio ha messo sotto revisione la valutazione Aaa sul governo federale perché il Congresso repubblicano e l'amministrazione del Presidente, Barak Obama, non avevano raggiunto un accordo sul limite del debito Usa. Il giorno dopo Moody's ha fatto sapere che avrebbe controllato gli stati con valutazione massima, le municipalità, i progetti edilizi e altri emittenti di debito.

"Nel caso di un peggioramento della valutazione del governo Usa a Aa1 o a un livello inferiore anche la valutazione di questi cinque stati potrebbe essere ridotta - comunica Moody's - ogni cambiamento sarà eventualmente annunciato dai sette ai dieci giorni dopo il declassamento del governo federale".

Democratici e repubblicani non sono riusciti a trovare un accordo sul tetto del debito mentre la scadenza del 2 agosto si avvicina. Senza la possibilità di prendere altri soldi in prestito, il Tesoro Usa dovrà tagliare circa 134 miliardi di dollari di spesa durante il mese di agosto, secondo uno studio del Bipartisan Policy Center di Washington.

I dieci stati con valutazione massima che sono meno vulnerabili a un declassamento sono Alaska, Delaware, Georgia, Indiana, Iowa, Missouri, North Carolina, Texas, Utah e Vermont. Moody's fa sapere che la loro valutazione potrebbe essere ridotta solo nel caso di un declassamento superiore a un livello della capacità creditizia federale.

Nessun commento:

Posta un commento

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".